Epigram 9.37

URN
Created on
By
Updated on

Descriptions

Codex Palatinus 23, p. 364

Texts

α. σιγήσας ἄρυσαι. β. τίνος οὕνεκα ; α. μηκέτ᾽ ἀρύου.

β. τεῦ χάριν; α. ἡσυχίης ἡδὺ λέλογχα ποτόν.

β. δύσκολος ἡ κρήνη. α. γεῦσαι, καὶ μᾶλλον ἐρεῖς με
δύσκολον. β. ὢ πικροῦ νάματος. α. ὢ λαλιῆς.

— Paton edition

Statilio Flacco
-Sta zitto attingendo
-Perché?
-Non attingere più.
-Per quale ragione?
-Possiedo la dolce acqua potabile di Quiete.
-Fonte scontrosa
-Prova, anche più cose sgradevoli mi dirai.
-Oh che fonte fastidiosa!
-Oh quanto ciarli!

— Cagnazzi

Cities

Keywords

Comments

#1

an interesting dialog

#2

In questo epigramma ,sottoscritto in forma dialogica, troviamo la personificazione della fonte , come nell'epigrafe IX,38.

Alignments

External references